Sul finire di primavera e con l’estate alle porte, ci godiamo la fresca ed abbondante verdura, le fragole e il profumo dei fiori che giunge da ogni angolo del nostro podere. Mentre guardiamo le nostre viti germogliare e fiorire, ci godiamo le vecchie annate e nel frattempo la prossima inizia il suo nuovo ciclo. Tutto ciò ovviamente corre di pari passo con la gioia del poter godere dei nostri abbinamenti culinari preferiti partendo dal cibo di stagione.

Berello, un Toscana Rosso IGT,  prodotto nel Chianti Classico da uve sangiovese, merlot e cabernet sauvignon.  Un vino di facile beva, succoso e piacevole, ideale da abbinare ad una grande varietà di sapori semplici e freschi così come l’abbinamento migliore è con prodotti primaverili ed estivi.

Una festa di tarda primavera nel Chianti Classico

Antipasto

Componete un classico Piatto di antipasto Toscano con salami toscani, formaggi e crostini tostati. Per quanto riguarda i salami toscani buttate un occhio alla cinta senese  (potete trovarla sotto forma di lardo, prosciutto, capocollo, salsiccia e in altre forme e tagli di carne). La Toscana è conosciuta per i suoi formaggi di pecora, o pecorino, e potrete arrivare in tempo per una festa se venite all’inizio della primavera per assaggiare il Marzolino del Chianti: le pecore vengono munte a marzo e questo formaggio soffice e dal sapore pungente viene invecchiato per almeno 15 giorni. Sui crostini la possibilità di usare un condimento toscano è ricca e variegata come ad esempio un delicatissimo paté di fegato di pollo. Non siete amanti del fegato di pollo? Potreste allora impazzire per una goccia di Olio di oliva Toscano e un pizzico di sale, perché no con l’aggiunta di una spolverata di fave fresche.

Cinta Senese Berello

Primo

Avete mai provato a fare la pasta fresca a mano? È più facile e veloce di quanto si immagini e una volta fatta la pasta base il gioco è fatto! La pasta ripiena, i ravioli, rappresentano la soddisfazione più grande perché qualsiasi ingrediente immaginiate di poter usare per il ripieno, potrete farlo Noi suggeriamo ricotta e verdura di campo selvatica (o bietola se non avete a disposizione altri tipi di verdure selvatiche) con una salsa a base di formaggio cremoso e carciofi; il tutto ricoperto con una spolverata di pomodorini finemente tagliati e prezzemolo fresco.

Piatto principale

Berello è un vino di facile beva sebbene abbia corpo e un finale lungo. Noi vi suggeriamo di pensare ad una portata principale saporita e appetitosa, di non complessa preparazione, salse o contorni: un semplice trancio di carne grigliata, affettato fine fine e la cottura perfetta sarà il tocco finale. Carne di vitello o di maiale si possono abbinare al Berello in modo eccelso.

Infine se volete mantenere il pasto meno complicato possibile è il caso di pensare ad un semplice panino fatto col lampredotto o con la trippa (molto tradizionale nella nostra regione). Comunque lo si provi sarà enormemente soddisfacente: con salse più ricche e grasse o con un semplice pizzico di sale, pepe e di peperoncino.
Berello Viticcio Primavera